Spamming

Ultima modifica:

Lo spam consiste in messaggi e-mail indesiderati inviati da parte di mittenti sconosciuti. Nella maggioranza dei casi si tratta di offerte di acquisto. L’invio di e-mail è molto conveniente, pertanto questi messaggi promozionali vengono trasmessi in milioni di copie. Anche se soltanto un destinatario su mille abbocca e legge l’e-mail, l’obiettivo è stato raggiunto.

Cosa fare contro lo spamming?

Scelta dell'indirizzo e-mail personale:
I mittenti di spam ricostruiscono gli indirizzi combinando semplicemente elenchi di nomi (Peter, Monika, ecc.) con i domini più comuni (sunrise.ch, bluewin.ch, ecc.). Indirizzi semplici come peter@sunrise.ch hanno quindi maggiori probabilità di divenire bersaglio di spamming rispetto a indirizzi come t40m4s@sunrise.ch

Come comportarsi in Internet
Molte pagine web richiedono di indicare il proprio indirizzo e-mail. Verificate sempre che la pagina web sia affidabile, poiché esistono operatori disonesti che raccolgono indirizzi per poi rivenderli. Prima di comunicare il proprio indirizzo, accertatevi quindi della serietà del servizio.

Rispondere a messaggi indesiderati
Rispondere a messaggi indesiderati con una disdetta ha spesso l’effetto contrario. Per il mittente di spam ciò significa che il vostro indirizzo esiste veramente e che è in uso. È consigliabile disdire soltanto i servizi ai quali ci si è effettivamente abbonati.

Riportare l'indirizzo e-mail
Anche indicare il proprio indirizzo e-mail sulla home page personale è rischioso, poiché in Internet i robot di ricerca sono costantemente impegnati nella raccolta di indirizzi.

Ha ricevuto una risposta soddisfacente alla sua domanda?

Ci aiuti a migliorare questa pagina di supporto.