0800 707 504
My Sunrise
  • Alla panoramica dei blog

    Film horror: sei successi acclamati dalla critica su Netflix

    Gli appassionati di horror troveranno pane per i propri denti questo Halloween: abbiamo raccolto sei film horror presenti sulla piattaforma di streaming che sul sito «Rotten Tomatoes» hanno raggiunto un punteggio sul“tomatometro” di almeno il 75%.

    Noëlle Tschudi

    26 ottobre 2022 . Tempo di lettura: 4 minuti

    1. Split

    Tomatometro: 78%

    Quando si parla di film horror, non è raro leggere opinioni di pubblico e critica cinematografica in netto contrasto fra loro; questo non è il caso di «Split». La pellicola ha ricevuto su Rotten Tomatoes il 79% di valutazioni positive da parte del pubblico e il 78% da parte della critica. Con «Split», M. Night Shyamalan, regista de «Il sesto senso», propone un film che esplora diversi generi, thriller psicologico, horror e dramma sui rapimenti, e che vive soprattutto dell’eccezionale interpretazione dell’attore James McAvoy e di un finale mozzafiato.

    Casey (Anya Taylor-Joy) dovrà fare i conti con le innumerevoli identità del suo rapitore. ©IMDb

    Storyline: Un uomo rapisce tre ragazze. Come se ciò non fosse già di per sé angosciante, si scopre che il rapitore ha 24 identità diverse e descriverlo come imprevedibile sarebbe un eufemismo. Per rimanere in vita, le tre amiche compiono il disperato tentativo di rivolgersi ad alcune delle sue personalità.

    Stai pensando a un pieno di horror?

    Eccolo in arrivo! Sunrise TV ti offre anche l’abbonamento a Netflix. Con Sunrise Up TV XL Netflix avrai incluso nel prezzo un abbonamento Netflix standard. Potrai guardare film, serie e documentari in streaming HD in qualsiasi momento. Inoltre puoi riprodurre in streaming e scaricare i tuoi contenuti preferiti su due dispositivi contemporaneamente: ce n’è per tutti i gusti!

    Apostolo

    Tomatometro: 79%

    A prima vista la produzione Netflix «Apostolo» può sembrare un classico dramma storico, in realtà il film di Gareth Evans è un horror tanto originale quanto terrificante che, in particolare nella seconda, sanguinolenta metà, mette a dura prova i deboli di cuore.

    Thomas (Dan Stevens) affronta una missione pericolosa per salvare la sorella rapita. ©Netflix

    Storyline: La storia è ambientata nel 1905. Di ritorno a casa, Thomas Richardson (Dan Stevens) scopre che sua sorella è stata rapita. Determinato a liberarla dalle grinfie di una setta religiosa, si reca sull'isola remota dove la sorella è tenuta prigioniera. Arrivato sull’isola, Thomas scopre un terribile segreto che va ben oltre i limiti della sua immaginazione.

    NOT AVAILABLE

    Tomatometro

    Su rottentomatoes.com, i film particolarmente apprezzati dai critici cinematografici ricevono un pomodoro rosso e sono contrassegnati come «Certified Fresh» (freschezza garantita). Si considerano Certified Fresh le pellicole che hanno ricevuto più del 75% di critiche positive.

    3. L'evocazione – The Conjuring

    Tomatometro: 86%

    Il cinema della paura pullula di film a tema possessioni, ma «L'evocazione – The Conjuring» è un caso a sé, un highlight assoluto che non può mancare nella nostra lista. Il film si basa in parte su eventi reali che riguardano la coppia di demonologi Ed (Patrick Wilson) e Lorraine Warren (Vera Farmiga).

    Probabilmente non sapremo mai con certezza se i fatti di «L'evocazione – The Conjuring» siano realmente accaduti come descritto. Di certo, sapere che le vicende accadute in una fattoria nel Connecticut negli anni '70 siano vere, anche solo in parte, non attenua il senso di angoscia e terrore.

    Einer der besten Horrorfilme aller Zeiten: In «The Conjuring» glänzt Vera Farmiga in der Rolle als Dämonologin Lorraine Warren. ©Warner Bros. Entertainment Inc.

    Storyline: Una famiglia con cinque figlie si trasferisce in un vecchia fattoria. Presto iniziano a verificarsi strani fenomeni: notti pervase da odori nauseabondi, rumori misteriosi, uccelli che si schiantano contro la facciata dell’edificio. Per Ed e Lorraine inizia una corsa contro il tempo per proteggere la famiglia da forze paranormali.

    4. Veronica

    Tomatometro: 88%

    Il film horror spagnolo «Veronica» è stato a lungo commentato in rete come «il film più terrificante di tutti i tempi». Meglio stare alla larga dalla tavola Ouija, questa storia ne è l’ennesima conferma. Sebbene «Veronica» si affidi a tratti a una trama piuttosto prevedibile, l’opera di Paco Plaza è in grado di suscitare emozioni intense grazie alla straordinaria performance delle giovani attrici.

    Non per deboli di cuore: durante un'eclissi Veronica cerca di comunicare con lo spirito del padre defunto. ©IMDb

    Storyline: Madrid, 1991. Un’adolescente commette un errore con risvolti terribili. Dopo aver tenuto una seduta spiritica con una tavola Ouija insieme a due compagne di classe, su di lei si scatena una forza malvagia e soprannaturale.

    5. Benvenuti a Zombieland

    Tomatometro: 89%

    L’opera zombie di Ruben Fleischer non è un film horror nel senso classico del termine, questo è certo. Eppure, «Benvenuti a Zombieland» mostra ancora una volta quanto il genere horror possa essere variegato. A metà tra film dell’orrore e stramba commedia, la pellicola si rivolge agli appassionati di zombie con una buona dose di humor. Con il cast di alto livello, composto tra gli altri da Woody Harrelson, Emma Stone e Jesse Eisenberg, questa commedia horror promette tante risate.

    Lo sgangherato gruppo in viaggio con Columbus (Jesse Eisenberg) ne sa una più del diavolo. @Columbia/TriStar

    Storyline: Il virus mutato della mucca pazza trasforma pressoché tutta la popolazione degli USA in zombie. Gli unici ad averla scampata hanno la pelle dura o sono molto scaltri. In «Benvenuti a Zombieland» una squadra molto eterogenea e piuttosto caotica fa del suo meglio per sfuggire al contagio.

    6. The Old Ways

    Tomatometro: 95%

    Tra la moltitudine di film su esorcismi, in cui spesso giocano un ruolo centrale anche le crisi di fede, «The Old Ways» rappresenta una piacevole alternativa. Il film di Christopher Alender si concentra, infatti, soprattutto sulla conservazione di tradizioni e culture antiche. Punto forte della pellicola, sostanzialmente un thriller psicologico, è il tema dell’orrore soprannaturale e le presenze demoniache.

    Christina Lopez (Brigitte Kali Canales) è accusata di essere posseduta da un demone. @Soapbox Films

    Storyline: Nel cuore della giungla di Veracruz, la giornalista Christina Lopez (Brigitte Kali Canales) viene rapita da una sciamana misteriosa, convinta che Lopez sia posseduta da un demone. La sua iniziale battaglia per la sopravvivenza si trasforma così in una battaglia per la salvezza della sua anima.

    Proposta articoli