0800 707 504
My Sunrise
  • Alla panoramica dei blog

    «La digitalizzazione inizia dai dipendenti»

    Per la digitalizzazione, le PMI svizzere si affidano alla competenza delle società di servizi IT e di telecomunicazioni. Nell’intervista Dario Colacicco, Senior Director Professional Services di Sunrise Business, spiega come trasformare il proprio «Digital Journey» in un viaggio di successo.

    Uta Engelmann

    25 ottobre 2022 . Tempo di lettura: 4 minuti

    Dario Colacicco, spesso si dice che le PMI svizzere siano restie a spingersi verso la digitalizzazione. Secondo lei, quali sono le maggiori sfide?

    Dario Colacicco: da un lato, le PMI vedono spesso nelle risorse finanziarie limitate un ostacolo alla digitalizzazione; dall’altro, è evidente che ci sia ancora una notevole carenza di know-how in molti casi. Vi è inoltre una scarsa consapevolezza dei vantaggi delle tecnologie digitali. In poche parole: l’errata convinzione che la digitalizzazione sia costosa e, ciononostante, non porti alcun beneficio reale è ancora diffusa, soprattutto tra le PMI.

    Una consulenza professionale dovrebbe fugare rapidamente questi dubbi.

    Verrebbe da pensare di sì, tuttavia, spesso non fa altro che accrescere i pregiudizi nei confronti delle tecnologie digitali.

    Perché?

    Per quanto riguarda i temi della digitalizzazione, le PMI desiderano una consulenza personalizzata e soprattutto orientata alle esigenze, sempre in vista di una strategia digitale completa. Purtroppo, però, molte società di servizi e consulenza IT forniscono raccomandazioni polverose, valutando le PMI in base a criteri obsoleti. Per loro, le PMI sono spesso società insignificanti e poco interessanti, poiché avrebbero bisogno soprattutto di soluzioni standard. È questa visione che frena l’evoluzione digitale delle PMI, proponendo soluzioni che scoraggiano l’azienda anziché incoraggiarla.

    Può fare un esempio?

    Si pensi alla rete aziendale, dove il cloud continua a non essere preso in considerazione a sufficienza. Si parte erroneamente dal presupposto che la rete tradizionale e l’architettura On-Premises rappresentino ancora il fulcro dell’infrastruttura IT delle PMI, ma la realtà è ben diversa. La connessione Internet e il cloud sono fondamentali per la quotidianità lavorativa e generano oggi la maggior parte del traffico di rete. Questi sviluppi non devono essere ignorati in nessun caso, né dall’azienda stessa né dal fornitore di servizi che la consiglia. Le nuove soluzioni devono essere implementate nella procedura in modo da offrire i massimi vantaggi possibili.

    Come bisognerebbe agire?

    I dipendenti devono essere coinvolti in ogni progetto di digitalizzazione; solo in questo modo è possibile determinare quali tecnologie e tool possano avere un grande impatto anche con un’implementazione ridotta. Tuttavia, se i dipendenti vengono trascurati durante il percorso di digitalizzazione, le conseguenze per il successo aziendale si rivelano fatali. Devono essere assolutamente considerati parte integrante del processo. Ecco perché riteniamo che la digitalizzazione inizi sul posto di lavoro.

    Da oltre 20 anni, Dario Colacicco fornisce consulenza in materia di digitalizzazione a clienti di tutti i settori e di tutte le dimensioni aziendali

    È dunque possibile un cambiamento digitale a piccoli passi?

    Certo che sì! La digitalizzazione non deve essere necessariamente costosa o complessa. La determinazione della posizione e l’analisi della procedura in uso forniscono già buoni indizi su dove sia esattamente necessario intervenire in fase di digitalizzazione. Spesso si consiglia anche di utilizzare micro-tool per semplificare i compiti del team o di iniziare semplicemente con un prototipo per ottimizzare le singole fasi di un processo o per provare rapidamente nuove procedure digitali.

    A che cosa devono prestare attenzione le aziende nella scelta del fornitore di servizi per ricevere una buona consulenza?

    Le aziende dovrebbero rivolgersi a un Trusted Advisor che abbia una profonda conoscenza dell’innovazione, delle tecnologie e delle procedure specifiche dell’azienda. Solo così sarà possibile comprendere la Big Picture dell’impresa, tenerla sotto controllo e supportarla pienamente durante l’intero Digital Journey, dalla consulenza individuale alla creazione di un Proof of Concept fino all’implementazione della nuova soluzione. È vero che le aziende di IT-Consulting possono aiutare a livello concettuale, ma spesso manca sia la visione d’insieme che il know-how relativo a tutti gli altri aspetti, centrali in una trasformazione digitale di successo. Gli operatori ICT come Sunrise, invece, dispongono, in qualità di Full Service Provider per soluzioni di comunicazione, di ampie conoscenze in merito all’infrastruttura e alla tecnologia, all’implementazione di soluzioni IT su misura nonché alla loro gestione professionale e al supporto. In questo modo, siamo in grado di accompagnare le PMI durante l’intero processo di trasformazione digitale e di fornire un supporto competente in ogni fase.

    NOT AVAILABLE

    A proposito di Dario Colacicco

    Da sette anni, Dario Colacicco ricopre il ruolo di Senior Director of Professional Services presso Sunrise Business. Con una laurea in informatica, opera nel settore ICT da 26 anni ed è pertanto un grande conoscitore delle diverse esigenze delle aziende in relazione a un’infrastruttura IT moderna e performante. Con un tale know-how e con la sua competenza nel settore Management e Consulting, Colacicco aiuta le aziende nell’individuare soluzioni IT personalizzate in base alle proprie esigenze.

    La sua infrastruttura ICT è a prova di futuro?

    I nostri specialisti eseguiranno una verifica e le forniranno una consulenza gratuita.

    Proposta articoli