Alla panoramica dei blog

Una nuova vita per modem e box TV ormai datati

È impossibile ormai immaginare la nostra vita quotidiana senza Internet e senza TV. Ma che fine fanno i vecchi ricevitori? Siamo stati in Polonia per fare luce sulla questione e abbiamo scoperto una soluzione per riutilizzarli anziché smaltirli.

Evelyne Owa

29 agosto 2022 . Tempo di lettura: 3 minuti

Partiamo dall’aeroporto di Bydgoszcz alla volta dell’azienda Reconext. Sul nostro percorso si susseguono palazzi color pastello e manifesti elettorali che coprono intere facciate. Il refurbishment avviene nella filiale del partner di Liberty Global, la casa madre di Sunrise UPC, che si trova in un quartiere industriale poco fuori dal centro città. Con refurbishment si intende, in questo caso, il ricondizionamento di dispositivi elettronici come modem o box TV. Il fatto che Reconext abbia sede nella città di Bydgoszcz con i suoi circa 344 000 abitanti non è un caso, spiega Nick Linford, General Manager della filiale: «Qui vi sono diverse università e istituti tecnici. I nostri dipendenti hanno un’ottima formazione e possiedono una laurea in elettronica, IT o altre discipline tecniche.»

Sono quasi le ore 14:00 e all’ingresso della sala di produzione si nota un gran via vai: i turnisti del pomeriggio danno il cambio a quelli del mattino che hanno appena finito di lavorare. Nei pressi del controllo di sicurezza si scambia ancora qualche parola con i colleghi e ci si prepara al prossimo turno. Anche Alina Miklasz supera gli abituali controlli e si reca alla sua postazione di lavoro, dove vengono testati e ripuliti i modem e i box TV usati.

Alina Miklasz alla sua postazione di lavoro, dove vengono testati e ripuliti i modem e i box TV usati.

Riciclo dei dispositivi senza produrre rifiuti elettronici

I dispositivi usati provengono dalla Svizzera, più precisamentedai clienti Sunrise. A loro basta consegnare il pacchetto allo sportello postale o al Kiosk e il gioco è fatto! Ed è proprio in questo momento che inizia il viaggio per dare una nuova vita (ossia per ricondizionare) ai box TV e ai modem restituitiin modo che possano essere presto riutilizzati. Il manager Nick Linford è convinto di questa soluzione: «Ricondizionando i vecchi dispositivi evitiamo di produrre un’enorme quantità di rifiuti.»

«Ricondizionando i vecchi dispositivi evitiamo di produrre un’enorme quantità di rifiuti.»
Nick Linford, Generalmanager

Alina Miklasz è alle prese con un vecchio box TV di Sunrise appena giunto in filiale. Dopo averlo registrato tramite il numero di serie, verifica la presenza di danni esterni, come graffi particolarmente evidenti o connettori difettosi. Dopo questa ispezione visiva, rimuove il coperchio per pulire il box. In questa fase, capita spesso di trovare qualche pezzetto di cioccolato o peli di gatto. In caso di significativi segni di usura, Alina procede alla sostituzione del dispositivo. Anche i componenti sostituiti, come il coperchio o la base, vengono ricondizionati e riutilizzati, laddove possibile.

Risultati impeccabili grazie ai test automatizzati

Ora il box TV arriva alla cosiddetta Decision Line per un test informatico. Dall’apparecchiatura fuoriescono spessi cavi arancioni che i dipendenti collegano al box TV per far controllare al computer tutte le funzioni del dispositivo in pochi minuti. In questa fase è fondamentale il monitoraggio del computer da parte dei tecnici che, analizzando i test nel dettaglio, rendono la procedura sempre più accurata. Se il computer rileva un guasto su un dispositivo, questo viene inviato al centro di riparazione. È qui che lavora ormai da molti anni Szymon Wawerek e lo si può notare osservandolo all’opera. Con concentrazione e maestria, frutto della sua esperienza, posa i cavi e i fili sul circuito stampato e salda i contatti.

Cavi nel test: quando si accendono, sono intatti.

Dopo la riparazione, il box TV torna alla Decision Line dove, in presenza di altri guasti, viene inviato nuovamente in riparazione. La procedura si ripete fino al ripristino di tutte le funzioni del box. Dopo un controllo finale, il dispositivo viene imballato insieme alle istruzioni per l’installazione. Ora il box TV è come nuovo e pronto per il viaggio di ritorno in Svizzera, dove i clienti Sunrise potranno presto utilizzarlo.

Proposta articoli